Involtini di spada alla siciliana

Li ho conservati nella mia memoria da quando, ormai 10 anni fa, ho trascorso qualche settimana a Catania per lavoro.
L’abbinamento dolce e salato tipico della cucina siciliana è per me irresistibile e non potevo farmi scappare questa ghiotta occasione per rifarli… e rivisitarli!

Ingredienti per 4 persone:
– 500-600 gr. fettine di pesce spada tagliate sottili
– 30 gr. pane grattugiato o panko
– 15 gr. parmigiano grattugiato
– 15 gr. pecorino romano
– 30 gr. uvetta sultanina
– 15 gr. pinoli
– olio evo
– vino bianco o Malvasia delle Lipari
– menta
– 2 patate medie
– sale e pepe

Tenete l’uvetta in ammollo per almeno una mezzoretta.
Intanto preparate la vellutata di patate su cui adagiare gli involtini, per dargli quella cremosità che sta benissimo con il ripieno croccante degli involtini.
Pelate le patate, tagliatele a tocchetti e fatele cuocere in acqua bollente e salata per 10 minuti circa.
Tenete da parte un paio di cucchiai dell’acqua di cottura e riducete in crema le patate con la loro acqua, ul filo d’olio evo, sale e pepe.
Preparate il ripieno unendo il panko ai formaggi grattugiati, i pinoli, l’uvetta strizzata, poco sale, pepe bianco, olio evo e qualche fogliolina di menta tritata.
Farcite le fettine di pesce spada e chiudete delicatamente con uno stuzzicadente.
Scaldate un filo d’olio in una padella ben calda e rosolate molto velocemente gli involtini, salate e pepate e sfumate con il vino (o ancora meglio con la Malvasia!). Se vi è rimasto un po’ di ripieno aggiungetelo in padella a rosolare velocemente. Contribuirà a formare un sughetto saporito e agro dolce.
Serviteli sulla crema di patate e, se vi pacciono, dei carciofi saltati velocemente in padella.
Un po’ di Sicilia è servita!

Precedente Torta alla crema di arancia Successivo Ciabatta al farro

Lascia un commento