Torta di mele e grano saraceno

Mentre eravamo in montagna, qualche settimana fa, ci siamo innamorati di questa torta di mele e grano saraceno.
Dopo un primo tentativo che non mi ha soddisfatto, sono riuscita nell’intento di replicare il risultato. E’ la classica torta di mele soffice e profumata e l’aggiunta della farina di grano saraceno la rende solo un po’ piu’ rustica e saporita. Sembra di tornare bambini!

Ingredienti :
– 150 gr. zucchero
– 150 gr. burro a temperatura ambiente
– 3 uova
– 1 bustina di lievito
– 1 bustina di lievito
– sale q.b.
– 2 mele renetta
– la scorza grattugiata di 1 limone
– 100 gr. farina bianca
– 100 gr. farina di grano saraceno
– 4 cucchiai di gelatina di albicocche per lucidare la torta

Iniziate preriscaldando il forno a 180°, poi imburrate e infarinate una tortiera del diametro di 20 cm.
Montate il burro tagliato a pezzetti e a temperatura ambiente in una planetaria assieme allo zucchero. Quando i 2 ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungete i tuorli a temperatura ambiente uno alla volta, avendo cura di non aggiungere il successivo finchè l’impasto non avrà assorbito completamente il primo. Aggiungete la scorza di limone grattugiata, la vanillina e una presa di sale. A parte setacciate le 2 farine insieme al lievito e, a planetaria spenta, aggiungetele all’impasto e riavviate la planetaria per qualche istante a bassa velocità, giusto il tempo di amalgamare tutti gli ingredienti.
Per ultimo montate gli albumi con uno sbattitore elettrico e uniteli delicatamente all’impasto precedente, mescolando con una spatola e stando attenti a non smontarli.
Versate l’impasto nella tortiera, livellate la superficie e preparate le mele. Sbucciatele e tagliatele a fettine piuttosto grosse (circa mezzo centimetro) e disponetele a raggiera, facendole sprofondare leggermente. Cospargetele leggermente di zucchero semolato e infornate per 50 minuti circa.
Verso fine cottura mettete la gelatina di albicocche in un pentolino con un cucchiaio d’acqua e portate lentamente ad ebollizione. L’obiettivo è quello di sciogliere completamente la gelatina e renderla spalmabile.
Una volta sfornata la torta e fatta leggermente intiepidire, ma non troppo, versateci sopra la gelatina ancora liquida e lasciate raffreddare completamente.
Buona colazione!

Torta di mele e grano saraceno

Precedente Panini al burro ed erba cipollina Successivo Fagottini di fonduta su crema di cavolo nero e zucca croccante

Lascia un commento